Release: Age of Youth 2

È stato tanto atteso, e finalmente Age of Youth 2 è arrivato: ho preferito pubblicarlo tutto insieme sperando di fare cosa gradita, invece che in due turni a poca distanza, visto che stavolta il timing non è stato completamente da risistemare, come invece accaduto per la prima stagione. Un sentito ringraziamento è sicuramente dovuto ai volenterosi che hanno tradotto i sottotitoli dall’indonesiano all’inglese, permettendo a tutti di poter seguire la serie, soprattutto a yase_lin, autrice della maggior parte di quelli che ho usato (con qualche correzione basata sui sub cinesi e su quelli di Netflix, che ho scoperto esistere strada facendo).

Questa seconda stagione non è stata come mi aspettavo, pur mantenendo l’anima e il ritmo narrativo al quale Age of Youth ci ha abituato: troviamo personaggi vecchi e nuovi, soprattutto Jo Eun e la sua lettera rosa che fa da filo conduttore nelle vicende principali, alle quali s’intrecciano le questioni di vita quotidiana, scolastica e lavorativa delle nostre beniamine. Non c’è il mistero, diciamo “poliziesco”, della prima stagione, ma un filo più subdolo, un’esplorazione del lato oscuro delle persone, in particolare la psiche. I personaggi principali sono in una situazione di stasi: Ye-eun e Eun-jae devono affrontare una un trauma psicologico, l’altra la fine di un amore, e, mentre Eun ha qualche problema familiare irrisolto, sono Jin-myung e Ji-won a dover lavorare su loro stesse. La prima deve abbattere le barriere che ha sempre posto tra sè e gli altri, mentre la seconda deve chiarire il suo passato. Il punto principale, però, è superare: non nel senso d’ignorare e dimenticare, perché fare gli struzzi a lungo andare porta solo danni, ma venire a patti con una situazione e imparare dai propri errori, correggendosi. Soprattutto perché spesso non siamo gli unici a soffrire, consciamente o meno, per una determinata situazione.

Detto questo, penso che ci siano spiragli per una terza stagione, sia in termini di storia, sia in termini di effettiva realizzazione, visti gli ascolti in costante crescita e doppi rispetto alla prima, e le ottime risposte del pubblico: mi piacerebbe che stavolta si concentrasse più sulla vita amorosa e l’ingresso nel mondo del lavoro delle protagoniste, soprattutto se facessero tornare una certa coppia, e credo che un matrimonio ci starebbe bene. Ovviamente, nel caso accadesse, noi ci saremo, e chissà che stavolta non si riesca a farla on air.

Per chi fosse interessato agli Asgard, il gruppo idol che compare nella serie, è formato, a esclusione dell’attore che interpreta Heimdallr, da sei dei nove membri dei Pentagon; loro sono anche le canzoni che gli Asgard cantano, nello specifico “Critical Beauty” e “Gorilla”. Buona visione!

Annunci

Release: Miss Korea ep 01-10

Nel mio immaginario, i concorsi di bellezza sono sempre stati circondati da un’aura misteriosa e un po’ magica che li fa apparire riservati ad un’élite di cui noi persone comuni non facciamo parte, un po’ come le famiglie reali, le logge massoniche e i conclavi. Eppure vengono sempre, e immancabilmente, dipinti come superficiali e dozzinali. A volte possono esserlo davvero, ma le ragazze che vi partecipano no: e Miss Korea ci trasporta oltre il sipario, fin dietro le quinte, mostrandoci che un concorso di bellezza può anche essere un’ultima occasione di farsi valere e l’opportunità di prendersi la propria rivincita sul mondo. Un po’ come capita a Ji-young, ascensorista umiliata da un capo che la considera alla stregua di un manichino, o a Jae-hee, figlia segreta di un politico che non ha mai visto il mondo, o anche a… Be’, non vi resta che vedere con i vostri occhi. Buona visione.

EDIT del 4 febbraio: al pacchetto dei sottotitoli sono stati aggiunti dei nuovi file sincronizzati con le raw 720p Alliance, le quali sono scaricabili da qui. Ciò significa che adesso la serie è disponibile per quattro tipi diversi di raw, due dei quali in HD.

Release: Snowy Road

A volte si trovano progetti da tradurre quando non li si stava cercando; altre, invece, mentre si vagliano titoli nuovi ci si imbatte in perle inedite come Snowy Road, che diventano delle vere e proprie fissazioni per le quali si continuano a cercare i sottotitoli da tradurre in lungo e in largo per la rete. Finché un giorno, finalmente, questi compaiono ed è possible dare vita ad un nuovo progetto. Ecco, a me è successo esattamente così.

Snowy Road narra la storia, tra passato e presente, di Jong-bun e Yeong-ae (interpretate rispettivamente da Kim Hyang-gi e Kim Sae-ron), due adolescenti rapite dai giapponesi per essere utilizzate come “donne di conforto”, le schiave sessuali dell’esercito. Una miniserie coinvolgente che, dal giorno della trasmissione nel 2015, ha incassato ottimi giudizi e numerosi premi nazionali e internazionali, venendo proiettata nel marzo 2017 nei cinema come film da due ore. È in questo formato che ve la presentiamo oggi, con molto orgoglio ed emozione. Buona visione.

Release: Uncontrollably Fond ep 11-20 (finale)

Uncontrollably FondQuando si arriva al termine di un percorso, la cosa più bella è guardarsi indietro e scoprire che il viaggio è stato gratificante quanto essere alla meta, se non di più. Ecco, questa è la sensazione che vi auguro di provare quando finirete di guardare Uncontrollably Fond. Alla sottoscritta, cui piace ricavare dai drama importanti pillole di vita, ha fatto capire che non vuole assolutamente morire avendo dei rimpianti. Adesso mi serve un altro drama che mi spinga ad alzarmi dal divano e a mettere in pratica i buoni propositi. Qualche suggerimento?

Sulle “note tecniche”: i nuovi episodi sono stati aggiunti al pacchetto che conteneva quelli precedenti, e sono stati corretti un paio di errori negli episodi 3 e 8.

Release: The Sound of a Flower ver. 2

Qualche giorno fa ho scoperto che erano comparsi – tra l’altro soltanto un paio di mesi dopo il nostro rilascio – i sottotitoli in inglese di The Sound of a Flower, probabilmente provenienti dal DVD, e così mi sono messa a paragonarli alla traduzione che avevo realizzato (non senza una certa fatica) insieme a carol e starswillshine. Ebbene… sarebbe potuta andare peggio, ma poteva anche andare meglio XD. Interi dialoghi sconclusionati non ce n’erano, ma singole frasi sì, soprattutto quando si parlava di cose tipicamente coreane o proverbi; ho anche individuato qualche errore proprio nei sottotitoli cinesi da cui eravamo partiti. Nonostante la maggior parte del film fosse già tradotto correttamente, scoprire le imprecisioni mi ha rattristata, soprattutto perché credevo che, tra tutte e tre, fossimo riuscite a realizzare un buon lavoro. È perciò con molto imbarazzo che vi porto i sottotitoli corretti, e invito chi avesse scaricato la versione precedente e non l’avesse ancora guardata a buttarla senza indugi. Questo almeno mi ha insegnato l’importanza del precetto 4: “non sottotitoleremo serie delle quali non siano disponibili sottotitoli in una qualche lingua occidentale”. Me lo sono meritata.

Release: Uncontrollably Fond ep 01-10

Questa release era programmata per il 10 settembre, ma il PC è stato in riparazione per due settimane e la traduzione, con annessi e connessi, è stata ritardata di conseguenza. Vedrò di recuperare per la prossima uscita.

Oggi comincia un nuovo progetto, Uncontrollably Fond, serie che probabilmente molti di voi hanno già visto, essendo andata in onda poco più di un anno fa, ma non può certo far male rivedere un drama così poetico. Quando cominciai a guardarlo lo scorso dicembre, mi dissi “Un drama su un malato terminale, sarà pesante? Mah…” Invece non lo è, non lo è affatto! Anche perché altrimenti non sarei qui oggi. C’è da dire che nel cast c’è un altro motivo per il quale per me è valsa la pena vedere Uncontrollably Fond, e questo motivo è Suzy, che, come forse si intuisce dalla nostra filmografia, è un po’ il mio punto debole. Se scorgete dei nomi ricorrere più spesso degli altri nei progetti del TFPA, allora avete individuato i nostri attori (anzi, attrici) preferiti, quelli nei cui drama ci lasciamo trascinare più che volentieri (e per questo non vedo l’ora che inizi While You Were Asleep tra pochissimi giorni).

Ritornando ad Uncontrollably Fond, è uno dei drama più profondi che abbia guardato. La storia di Shin Joon-young, giovane top star con un tumore al cervello, si intreccia a quella del suo primo amore No Eul, produttrice TV dalla dubbia morale, in un susseguirsi di vicende che ci ricordano che la vita non è eterna, che il tempo a nostra disposizione potrebbe finire domani, e che l’amore, quando è vero, non si arrende davanti a niente, neanche alla morte. Buona visione.

Release: Cruel Palace: War of Flowers ep 41-50 (finale)

E rieccomi qui a chiudere un altro dei nostri progetti, Cruel Palace: War of Flowers, che mi ha dato molte soddisfazioni. Ho approcciato questo drama dopo aver letto pareri misti di persone a cui era piaciuto, che l’avevano amato, e altre che invece l’avevano odiato. Il tipo di storia – una donna umile che cerca di raggiungere in qualsiasi modo la vetta della società – mi ha fatto pensare che probabilmente l’avrei gradito, e infatti così è stato.
La storyline è molto interessante: c’è un contesto storico piuttosto ricco, vengono esplorate le relazioni tra Joseon e Qing, la resa di Samjeondo, l’arrivo dell’occidente nella penisola coreana. Un punto in più va al fatto che i Qing parlino effettivamente in mancese e non in coreano. Bravi gli attori che si sono cimentati in questa sfida! Alla storia si affianca la fiction (che poi tanto fiction non è) nel racconto delle gabole di palazzo.
La regina è il personaggio che mi ha colpito maggiormente per la crescita che ha avuto nel corso della serie. È magistralmente interpretata da un’attrice esordiente, Ko Won-hee, che ho avuto così la gioia di scoprire e ammirare, e che non vedo l’ora di seguire in altri drama.
Ci sono tante altre cose che potrei dire di Cruel Palace, ma da una parte non riesco a raccapezzarmici, dall’altra non voglio spoilerare la serie (ma se volete leggere il mio commento completo potete andare sul forum delle Bakagirls). Comunque alla fine conta soltanto che, tirate le somme, questo drama mi sia piaciuto tanto. Se dovessi dargli un voto, sarebbe un 4,5 su 5, giusto perché in alcuni punti va un po’ più a rilento ed è tirato un pochino più per le lunghe, ma per il resto… grande storia, grandi personaggi, grandissime interpretazioni.
Buona visione!

Release: Scarlet Heart 2 retiming DVD

ZhangXiaoYinZhengep27Come vedete, sono tornata a Scarlet Heart, perché non riesco a starci lontana tanto a lungo, chissà come mai :). Ho inserito un nuovo link di download alle raw 720p della prima stagione, gentilmente reuploadate da avirtualvoyage un po’ di tempo fa.

Inoltre, nelle ultime settimane, ho messo a tempo i sottotitoli della seconda stagione, Scarlet Heart 2, con le raw dei DVD usciti in Corea, che stavano sull’hard disc da una vita. Si possono scaricare solo via torrent, ma sono in vero HD 720p e le trovo adorabili: invece dei sottotitoli cinesi, a schermo compaiono quelli in coreano, e le sigle sono assenti, rimpiazzate dai riassunti dell’episodio precedente e dalle anticipazioni di quello seguente, ma non sono stata a sottotitolare anche questi.

Invece, ho aggiunto una parte alla guida dei softsub, a proposito dei file .idx e .sub, che sono stati proprio la base di partenza di Scarlet Heart 2. Buona giornata.

Release: Cruel Palace: War of Flowers ep 31-40

Poco più di un mese fa pontificavo (più o meno) sulla bellezza di pubblicare una serie in pacchettini consistenti per avere tanto di cui discutere tra una release e l’altra durante i mesi nei quali ci avrebbe tenuto compagnia. Poi mi sono messa a pubblicare 10 episodi di Cruel Palace: War of Flowers ogni dodici giorni circa e l’intento di tenersela e godersela a lungo è andato per la sua strada. Il fatto è che proprio non sono capace di conservare le cose quando sono pronte, devo pubblicarle… Meglio per voi, immagino.
Perciò eccomi qui con gli episodi dal 31 al 40. Yam-jeon ormai si muove da sola per le sue loschissime trame…

Release: Cruel Palace: War of Flowers ep 21-30

Con questa release superiamo la boa della metà, entrando in quella che personalmente considero la parte più cupa e triste della serie. C’è ben poco da ridere nella lotta tra i principi.

Traducendo e rivedendo questi episodi, mi sono rammaricata che su Viki non abbiano continuato il progetto in inglese, sia per il timing, che mi avrebbe risparmiato una bella fetta di lavoro (i sottotitoli di DramaFever da questo punto di vista lasciano purtroppo alquanto a desiderare, almeno per quanto riguarda Cruel Palace: War of Flowers), ma soprattutto per la traduzione, perché quella di DramaFever è spesso imprecisa o generica. Per esempio, l’imperatrice Wu Zetian è solo “la sovrana di un regno antico”, oppure l’espressione “ci fu un re” cela il nome dello stesso. Non capisco perché togliere questi riferimenti che ci fanno imparare cose nuove sulla storia asiatica. Quando mi sono accorta di queste mancanze, le ho ripristinate grazie all’aiuto di Dramaschool, un sito che raccoglie i copioni integrali in coreano di questo e di altri drama. Al suo staff va un sentito ringraziamento, e a voi i miei auguri di buona visione.