Release: Lost Love in Times ep 15-28

La cosa migliore che mi hanno fatto in Lost Love in Times è stato promuovere Mingyan da amica della protagonista a personaggio principale, mettendola in coppia con il principe Li. Ma quanto sono carini? E poi è entrata a palazzo vestita da uomo e gli equivoci si sprecano.

Nel primo quarto di serie, dopo il salto temporale, abbiamo conosciuto gli intrighi della famiglia Yin, ovvero il casato materno del principe Zhan. Considerando che i Wei sono neutrali, è ora il momento di esplorare la terza e ultima delle famiglie più influenti del Grande Wei (escludendo la regnante, casa Yuan), ovverosia la famiglia Feng. Con mosse caute e studiate, Qingchen s’immerge via via nel mare di segreti inconfessabili celati dal primo ministro, concentrandosi in particolare sulla morte della sua primogenita, sposa del nono principe Ming. E anche la tela delle sciamane oscure si dipana – almeno per lo spettatore – con un bel colpo di scena… Questo gruppo di episodi è il mio preferito, il solo pensiero di condividerlo con voi mi fa gongolare e applaudire come una foca.

In conclusione, una piccola nota tecnica. Gli episodi 17 e 18 di DramaFever durano 45+45 minuti, mentre le altre raw 53+37, ma cambia soltanto a che scena si concluda il primo episodio. Stessa cosa succede per le coppie di episodi fino al 24 (19-20, 21-22, 23-24), sta a voi decidere cosa preferiate guardare, magari in base a quanto tempo abbiate a disposizione. Buona visione!

Annunci

Release: Lost Love in Times ep 01-14

Al lavoro mi hanno affidato un compito barbino, ovverosia estrapolare dal programma di contabilità le fatture di tutti gli anni possibili, cioè dal 2017 al 1996, ma, poiché è un programma talmente geniale da non includere automaticamente anche i nomi dei fornitori, devo inserirli tutti io a mano. Sigh. Sto procedendo a ritroso e le fatture, invece che diminuire, aumentano: il 2007 e il 2006 ne hanno più di 600 contro le 350-400 degli anni prima, e sto sinceramente iniziando a odiarli. Per fortuna ora sto facendo il 1998 e domani dovrei finire, ma mi sono accorta che le cifre ora sono in lire ed Excel le legge in euro. Ma passiamo ad argomenti più belli e allegri.

C’è sempre un po’ di emozione e di trepidazione quando si comincia qualcosa di nuovo, come anche un po’ di paura di fronte all’ignoto e magari uno sporadico “ma chi me lo ha fatto fare?”. Be’, credo proprio che la seconda parte non si applichi affatto ai nostri strumenti ludici, in questo caso ai drama; anzi, personalmente nutro sempre molta curiosità: spero che anche per voi sia questo l’approccio dinanzi a Lost Love in Times. È uno storico, cosa che a me piace tanto, e un fantasy, altra cosa che apprezzo, anche perché lo è leggermente di più di un classico coreano. C’è vera magia all’opera in questi primi 14 episodi, e tanta carne che viene messa al fuoco, in particolare attorno alla morte di uno dei principi di Wei (sono otto, e questo mi ricorda Scarlet Heart e Moon Lovers, rendendomi la serie più gradita già in partenza. Quale sarà il vostro preferito?). In questa indagine serrata, però, c’è anche spazio per l’amore, che è il motore di partenza di tutta la storia. Se Qingchen non avesse voluto salvare Ling, dopotutto, non ci sarebbe stato alcun viaggio nel tempo.

I sub ita arrivano a tempo con tre tipi di raw diverse: personalmente consiglio di scaricare le 720p di DramaFever, il cui vantaggio è non avere i sottotitoli cinesi hardsubbati, come invece capita a molti drama cinesi. Ho dato anche un’aggiornata alla guida dei sotfsub (sudando profusamente e imprecando come uno scaricatore di porto perché il codice html non voleva funzionare, e alla fine ho dovuto ricorrere a mezzi burini – chiyako ne è testimone) pulendo qualcosa e mettendo il download dei flussi video, che mi ha aperto un mondo quando l’ho scoperto.

E ora, vi lascio alla visione, a farvi catturare dal paesaggio, dal deserto, dai costumi, dai colori di Wei.

Aggiornamento: Lost Love in Times

Con l’annuncio di Misty, sembra proprio che il TFPA sarà molto impegnato, e la cosa mi piace tanto, proprio tanto; non ci dimentichiamo, però, dei drama lì in attesa: la traduzione di Lost Love in Times è cominciata da un paio di settimane e sono al sesto episodio, perciò ci vorrà ancora un po’ di tempo prima di poterci immergere nelle magiche atmosfere del Grande Wei, ma penso che sapere che il progetto si è almeno messo in moto sia motivo di soddisfazione. Ci risentiamo presto!

Annuncio: Lost Love in Times

LostLoveinTimesSì, avete letto bene: il TFPA farà Lost Love in Times, sempre che qualcuno lo sottotitoli dal cinese all’inglese. Quando mi approccio a una serie di questo paese sono sempre un po’ titubante: la trama suona accattivante, ma molto spesso trucco esagerato, vestiti sgargianti, trailer troppo comici e, soprattutto, CG raccapricciante mi fanno desistere dalla visione, tant’è che finora ho guardato solo Scarlet Heart e Scarlet Heart 2. Ma! Il trailer di Lost Love in Times, uscito due giorni fa, è una meraviglia – l’ho messo nella scheda, è pure sottotitolato – e la CG è fatta con tutti i crismi. Alè! Sento a pelle che sarà una bella serie e voglio fidarmi, dopotutto ci sarà un motivo se il mio interesse non è mai scemato da quando ho appreso che era iniziata la produzione.

Tratta dal romanzo di Shi Shiye, vede William Chan e Liu Shishi nei panni dei protagonisti. Lei interpreta una ragazza che viaggia indietro nel tempo, finendo nel corpo di un’incantatrice, Feng Qingchen, che sta morendo in riva a un fiume. Ora, non so se la dinastia Wei Occidentale sia diventata un mondo parallelo per non falsificare la Storia o se abbiano tolto tutta la faccenda (per quanto mi riguarda, possono anche buttarla), l’importante è la parte dopo. Qingchen è l’unica sopravvissuta dell’organizzazione che protegge la famiglia reale ed è innamorata del principe Yuan Ling, ma la corte si oppone a questa relazione. Il giorno del matrimonio, il 7° Principe – anche qui, come in Scarlet Heart, ce ne sono diversi – scatena un colpo di stato e la nostra protagonista usa la magia per resettare il tempo e impedire che la vicenda si ripeta. Chi sta già scodinzolando di gioia come me? Tutto questo sembra terribilmente promettente: mi aspetto di vedere Qingchen, unica a ricordare cosa sia accaduto, ripercorrere il passato cercando di tenersi alla larga da Yuan Ling. La serie debutta il 6 luglio su Dragon TV e i toni di quanto si è visto finora anticipano una bellissima storia d’amore con quella punta di tragedia che a me piace tanto. Spero faranno uscire un nuovo trailer per capire qualcosa in più.