Release: Welcome to Waikiki ep 11-20 (finale)

Giunti all’ultimo episodio anche di Welcome to Waikiki, mi sembra doveroso parlare un po’ di come sia stato per me questo drama. Inizialmente attirata dall’aria vagamente alla Age of Youth e da Son Seung-won, sono rimasta intrigata da trailer e immagini promozionali, e deliziata dal cast femminile, avendo già potuto apprezzare tutte e tre le attrici in loro precedenti lavori (due di essi, per caso o per destino, sono progetti del TFPA: Cruel Palace: War of Flowers per Ko Won-hee e Snowy Road per Lee Joo-woo). Sono rimasta soddisfatta del prodotto finale? Sì e no. Se da un lato mi sono piaciuti molto il racconto corale e le dinamiche tra i sei ragazzi, Dong-gu + Yoon-ah e Sol, la leggerezza della storia e i numerosi cameo, dall’altro ho percepito una comicità a tratti un po’ eccessiva e soverchiante. In parole povere, il fine ultimo mi è sembrato essere quello di far ridere, più che il raccontare effettivamente la storia. Gli eventi sono raramente collegati tra loro ed è un peccato, perché mi sarebbe piaciuto vedere, per esempio, un episodio 7 con Yoon-ah e Dong-gu in finta luna di miele. Perciò sono contenta che stiano pianificando una seconda stagione, così magari potremo conoscerli meglio, sempre che venga effettivamente realizzata e abbia lo stesso cast: Lee Yi-kyung e Jung In-sun riusciranno a lavorare senza imbarazzo insieme, ora che si sono lasciati? Per quanto mi riguarda, preferirei rinunciare a Jun-ki piuttosto che a Yoon-ah. Vedremo, e vi terremo aggiornati se decideremo di sottotitolare il seguito.

Come sempre, i nuovi episodi sono stati aggiunti nel pacchetto zip insieme ai precedenti.

Approfitto dell’occasione per informarvi inoltre che dall’8 ci prenderemo una settimana di ferie da tutto, per poi tornare cariche di nuove energie da impiegare nei prossimi progetti. Buone vacanze!

Annunci

Release: Welcome to Waikiki ep 01-10

Solitamente, nel momento in cui annuncio un nuovo progetto sono euforica. Poi, nel giro di una quindicina di minuti, scatta l’ansia (da prestazione: “Ce la farò? Come sarà? Sono proprio sicura di volerlo fare? Quasi quasi lo droppo…”), seguita dalla calma e successivamente dalla curiosità, per finire con la corsa rocambolesca del tradurre-revisionare-pubblicare-finito!, che con Welcome to Waikiki è anche particolarmente intensa perché ogni episodio supera le 1.200 battute, e quindi mi sono fissata una quota giornaliera di righe da tradurre (240), altrimenti non me la cavavo più. Se poi ci si mette pure la sparizione di 490 battute già tradotte a pochi giorni dalla data fissata per l’uscita… Ma sto divagando. Il nostro metodo di lavoro sarà oggetto di un articolo futuro.

Dicevo: Welcome to Waikiki. Anche in questo caso l’ansia si è fatta sentire, specialmente perché all’inizio si rincorrevano le voci che non sarebbe stato un drama, bensì una sitcom. E io non sopporto le sitcom, sebbene Hyeri cercasse di rassicurarmi sostenendo che “le sitcom coreane non hanno niente a che fare con quelle americane”. È stato inutile, purtroppo per lei. Ma alla fine è andato tutto bene e ho potuto tirare un sospiro di sollievo. Certo che, per essere un drama, è comunque diverso dagli altri e parecchio strambo. E assurdo. E per questo ci fanno la seconda stagione (della quale mi riservo di parlare nel prossimo post).

Insomma, sto posticipando tutto a data da destinarsi! A parte gli episodi, quelli sono stati pubblicati e ci sono. Per gli altri… ci vediamo al prossimo post. 😉

Annuncio: Woohoo Waikiki

Credo che nessun drama abbia mai avuto un titolo ridicolo come questo! XD Woohoo Waikiki è il nuovo drama della JTBC, una commedia esilarante su tre ragazzi la cui vita sta andando a rotoli, che arrivano a gestire una pensione chiamata “Waikiki”… ma non andrà esattamente come pianificato. Il casting dei tre protagonisti è già stato completato: Kim Jung-hyun interpreterà “l’icona della sfortuna” Kang Dong-gu, che sogna di diventare regista cinematografico e ha già avuto a che fare con il mondo dello spettacolo, ma tutta una serie di disavventure ha reso cinico il suo cuore tenero. Lee Yi-kyung sarà invece il pazzo attore combina-guai Chun Joon-ki, che causa sempre qualche problema al trio di amici; sua è l’idea di aprire la pensione per guadagnare i soldi per produrre un film. Terzo e ultimo, ma non per importanza, è Son Seung-won: molti di voi lo conosceranno per aver interpretato Sung-min in Age of Youth, e sono proprio la sua presenza e le somiglianze tra i due drama che mi hanno spinto a prenotarlo. Sung-min, cioè, Seung-won interpreterà Bong Doo-shik, uno scrittore freelance giunto a Seul per fare lo sceneggiatore, finendo invece in una girandola di lavoretti part-time che consisteranno nello scrivere per altra gente. Woohoo Waikiki ruoterà intorno alle comiche avventure che affronteranno gestendo la pensione, presso la quale arriverà una madre single con il suo bambino. Ryu Hwa-young è in trattative per il ruolo: se il suo personaggio non avrà una storia d’amore con Doo-shik mi va anche bene, altrimenti questa è decisamente la reunion sbagliata del cast di Age of Youth.

Woohoo Waikiki andrà in onda su JTBC a febbraio al termine di Just Between Lovers, ogni lunedì e martedì. Sono molto curiosa di vedere dove ci porterà!